Incidente per buche e cattiva manutenzione della strada

Gli incidenti causati dalla cattiva manutenzione delle strade sono assai frequenti. Tutti quanti, soprattutto nelle grandi città, abbiamo sentito parlare almeno una volta di qualcuno che ha forato una gomma a causa di una profonda buca oppure del ciclista che è caduto in terra a causa del dissesto del manto stradale.

Purtroppo è risaputo che lo stato di usura delle strade e dei marciapiedi in Italia sia molto elevato e a causa di ciò molto spesso si verificano incidenti anche con lesioni personali.

Chi è tenuto alla manutenzione delle strade?

Il soggetto responsabile della manutenzione delle strade è il proprietario. In buona sostanza, fatte salve le eccezioni delle strade private, coincide con un Ente pubblico (Stato, Provincia o Comune) o con il concessionario da esso incaricato.

L’art. 14, comma 1 del Codice della Strada (D.Lgs. n. 285/1992), dispone a tal proposito che:

Gli enti proprietari delle strade, allo scopo di garantire la sicurezza e la fluidità  della circolazione, provvedono:

a) alla manutenzione, gestione e pulizia delle strade, delle loro pertinenze e arredo, nonché delle attrezzature, impianti e servizi;

b) al controllo tecnico dell'efficienza delle strade e relative pertinenze;

c) alla apposizione e manutenzione della segnaletica prescritta.”

In forza di questa norma sussiste dunque uno specifico obbligo di manutenzione a carico dell’Ente proprietario strada, dalla cui violazione discende il dovere di risarcire tutti coloro che abbiano conseguentemente subito dei danni.

Per ottenere il risarcimento dei danni in caso di incidente stradale causato dal cattivo stato di manutenzione della strada, occorrerà in primo luogo individuare l’Ente responsabile della manutenzione del tratto di strada sul quale si è verificato il sinistro (Comune, Provincia, Regione ecc.).

Articolo 2051 c.c.: la responsabilità del custode.

La responsabilità dell’Ente tenuto alla manutenzione della strada nei confronti dell’utenza è regolata dai principi della responsabilità per “Danno cagionato dalla cosa in custodia” ex art.2051 del Codice civile. Questa norma infatti dispone che:

Ciascuno è responsabile del danno cagionato dalle cose che ha in custodia, salvo che provi il caso fortuito”.

In forza di questa disposizione il custode è tenuto a rispondere dei danni provocati dalla cosa che ha in custodia (in questo caso la strada) per il solo fatto che esiste una relazione che lega il primo e la cosa che ha cagionato il danno. Non rileva quindi il comportamento colposo o doloso del responsabile.

Pertanto una volta accertato che il danno è stato cagionato dalla cosa oggetto di custodia, è possibile ritenere senz’altro accertata la responsabilità del custode della stessa.

Come ottenere il giusto risarcimento per i danni subiti a causa della scarsa manutenzione stradale.

Per ottenere il risarcimento dei danni subiti è di fondamentale importanza poter dimostrare esattamente la dinamica dell’incidente e che, in particolare, sinistro è avvenuto proprio a causa delle cattive condizioni di manutenzione della strada.

Subito dopo l'incidente è quindi opportuno:

  • in caso di lesioni personali, allertare immediatamente i sanitari.
  • far intervenire sul posto le autorità pubbliche per far verbalizzare le condizioni della strada
  • acquisire i dati degli eventuali testimoni del sinistro
  • scattare fotografie avendo cura di rappresentare chiaramente le condizioni della strada e del veicolo danneggiato
  • conservare tutta la documentazione medica

Individuato l’Ente responsabile della custodia, occorrerà avviare l’iter del risarcimento inoltrando alla controparte una formale richiesta di risarcimento di tutti i danni subiti.

Per massimizzare le possibilità di ottenere un giusto risarcimento, è consigliato rivolgersi ad avvocati che sappiano tutelare con competenza e professionalità i diritti di coloro che abbiano ingiustamente subito dei danni a causa della mancata o cattiva manutenzione stradale.

Avvocato per incidente stradale - Risarcimento danni per buche e cattiva manutenzione della strada.

Se desideri ricevere una consulenza legale gratuita sul risarcimento danni per buche e cattiva manutenzione della strada, ti suggerisco di compilare al più presto il modulo di contatto oppure di inviare una e-mail all'indirizzo: info@sportellorisarcimento.it

In questo modo entro poche ore sarai ricontattato da un avvocato esperto in incidenti stradali che saprà consigliarti la migliore procedura per ottenere il giusto risarcimento di tutti i danni subiti.

Sportello

Risarcimento

Consulenza ed assistenza legale per incidenti stradali con lesioni.
Valutazione dei casi gratuita e nessuna spesa da anticipare.
ANALISI GRATUITA
Privacy Policy
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram